Servizi e Terapie

La nostra equipe è in grado di curare il paziente con la massima competenza
usando le tecniche, gli strumenti e i materiali più avanzati.

Trattamenti laser

Trattamenti laser

I raggi Laser di uso odontoiatrico sono invisibili data la loro frequenza. Il raggio Laser non essendo visibile necessita di un segnale luminoso di puntamento (di colore rosso). La peculiarità del raggio prodotto dal Diodi è quella di essere assorbito dalle sostanze scure (pigmentate) e, quindi, in ambito umano da emoglobina e melanina generando così un buon effetto emostatico. I manipoli possono variare in base alle diverse applicazioni: chirurgia, terapia o sbiancamento. Alla base degli effetti dell’interazione tra raggio Laser e tessuto biologico c’è la trasformazione dell’energia luminosa prodotta dal laser in energia termica. Tanto maggiore sarà l’incremento di temperatura e tanto più rapido sarà l’effetto vaporizzazione. L’energia assorbita dipende dall’energia emessa e quindi in parte dalla lunghezza d’onda del laser operante.

Schematicamente possiamo affermare che le principali interazioni con la materia sono quattro:

  1. Assorbimento: E’ l’effetto predominante, il raggio propaga attraverso il tessuto e interagisce con atomi e molecole. A seconda della quantità di energia possiamo tagliare, vaporizzare o coagulare il tessuto.
  2. Riflessione: Parte della luce laser viene sempre riflessa dopo l’impatto col tessuto comunque con intensità trascurabile. Si raccomanda per sicurezza di utilizzare le appropriate protezioni oculari.
  3. Trasmissione: Parte dell’energia che viene trasmessa viene assorbita dal tessuto sottostante.
  4. Diffusione: Una piccola parte dell’energia assorbita viene diffusa in nuove direzioni attraversa il tessuto e determina un effetto terapeutico e di decontaminazione.

Le interazioni tra Laser e tessuto sono divise in quattro specie:

  • fotochimica,
  • fototermica,
  • fotomeccanica,
  • fotoablazione.

Quella che ci riguarda maggiormente è l’interazione fototermica. Durante l’assorbimento si sviluppa calore con conseguenze diverse a seconda delle temperature raggiunte:

  • T=42°-60°C denaturazione delle proteine
  • T=50°-60°C coagulazione e vacuolizzazione
  • T=100° C evaporizzazione
  • T=>100°C carbonizzazione

Gli effetti biologici del Laser a Diodi sono:

  • Coagulazione
  • Azione antibatterica
  • Stimolazione attività fibroblastica
  • Accelerata eliminazione dei metaboliti intermedi
  • Stimolazione dell’attività cellulare e fagocitaria
  • Aumentata produzione di ATP mitocondriale
  • Aumento della velocità di assorbimento dei liquidi interstiziali
  • Aumentata produzione di cortisolo endogeno
  • Accelerazione del ricambio tissutale

Il laser ha notevoli vantaggi sia in termini di qualità e confort che in termini di efficacia. I benefici del Laser sono molteplici e li possiamo dividere in benefici per il paziente e benefici per l’operatore:

Benefici clinici del Laser

  • Riduzione o assenza di anestetici
  • Emostasi
  • Assenza di gonfiore
  • Maggiore decontaminazione
  • Riduzione dei tempi di guarigione
  • Riduzione o assenza di farmaci post-operatori
  • Interventi più sicuri su cardiopatici e coagulopatici

Benefici professionali del Laser

  • Qualità dell’intervento superiore
  • Precisione nel taglio (maggiore visibilità nel taglio)
  • Gamma più ampia trattamenti
  • Riduzione tempi d’esecuzione
  • Facilità e sicurezza d’utilizzo
  • Crescita professionale
  • Soddisfazione del paziente

Il Laser a Diodi si presta in odontoiatria per numerose applicazioni tra cui:

  • Parodontite
  • Trattamento tasche gengivale
  • Innesto di gengiva: per l’incisione gengivale Gengivectomia e Gengivoplastica
  • Frenulectomia e Papillectomie orali
  • Emostasi
  • Rimozione neoformazioni (fibroma, epulide)
  • Incisione e drenaggio degli ascessi
  • Sterilizzazione dei canali fistolosi
  • Prelievo di connettivo
  • Decontaminazione canale radicolare
  • Incappucciamenti diretti
  • Decontaminazione cavità
  • Scappucciamento impianti
  • Sterilizzazione e Decontaminazione impianti
  • Perimplantiti Solco preimpronta
  • Pretrattamento dei monconi
  • Chirurgia preprotesica
  • Lesioni Afose e lesioni Erpetiche
  • Biostimolazione ATM
  • Leucoplachie e Lichen Ruben Planus
  • Sbiancamento dentario

Fotoringiovanimento:

tramite un apposito manipolo, il laser a diodi è utile per l’attenuazione delle rughe e delle macchie del viso.

È importante chiarire che il laser non deve sostituire del tutto o modificare radicalmente le metodologie di lavoro ma deve essere utilizzato in affiancamento e a sostegno degli strumenti tradizionali.